You are here

Emissioni

  • GRI
    

La costante riduzione degli impatti ambientali associati all’esercizio dei propri impianti è un obiettivo strategico perseguito da Enel attraverso l’applicazione delle migliori tecnologie disponibili e pratiche internazionali, con l’adozione quindi di un approccio che non si limita al solo rispetto delle normative.

Emissioni gas serra

La riduzione delle emissioni di gas serra è uno degli obiettivi prioritari indicati nella politica ambientale, perseguito attraverso l’ampliamento progressivo del parco di generazione da fonti rinnovabili e l’efficientamento delle infrastrutture.

In particolare, le emissioni di gas serra derivanti dalle attività industriali di Enel sono riconducibili principalmente alle emissioni di anidride carbonica (CO2) della generazione termoelettrica, e, in maniera più marginale, alle perdite di esafluoruro di zolfo (SF6) nella rete di distribuzione. Le emissioni specifiche di CO2 nel 2018 sono state pari a 0,369 kg/kWheq 2. Per un maggiore dettaglio sulle emissioni di gas serra si rimanda al capitolo “Crescita attraverso tecnologie e servizi low carbon”.

2 Valore relativo alla sola produzione consolidata. Relativamente al valore comprensivo della capacità gestita, le emissioni di CO2 sono pari a 0,356 kg/kWheq.

SO2, NOx e polveri

Una particolare attenzione è posta in riferimento alle emissioni dei principali inquinanti atmosferici associati alla produzione termoelettrica: gli ossidi di zolfo (SO2), gli ossidi di azoto (NOx) e le polveri. A questo fine, nel corso del 2018 sono stati completati interventi su specifici impianti termoelettrici, principalmente a carbone, per un totale di 82 milioni di euro ed è stato definito un piano di investimento per il triennio 2019-2021 pari a 340 milioni di euro. La scelta degli interventi di miglioramento delle prestazioni ambientali più idonei per ciascun impianto è frutto di un’analisi che, partendo dalle migliori tecnologie e pratiche internazionali, prende in considerazione fattori quali: il contesto e le priorità locali, le modalità di funzionamento dell’impianto intese come ore di esercizio annue, la configurazione impiantistica attuale e le prospettive di vita produttiva.

La misura delle emissioni è effettuata nel rispetto del quadro normativo di ogni Paese e, nella maggior parte dei grandi impianti, prevede un sistema di misurazione in continuo in grado di verificare il rispetto dei limiti in tempo reale, la cui affidabilità è garantita da enti certificatori accreditati e da verifiche congiunte con gli enti preposti ai controlli.

Le emissioni nel 2018 sono diminuite rispetto al 2017 per tutti gli inquinanti principali sia in termini assoluti sia in termini specifici. Queste riduzioni sono riconducibili sia alla minore produzione da fonti fossili sia agli interventi di efficientamento già completati. In particolare le emissioni specifiche di SO2 sono state pari a 0,75 g/kWheq (-11% rispetto al 2017), di NOx a 0,72 g/kWheq (-9% rispetto al 2017) e di polveri a 0,17 g/ kWheq (-37% rispetto al 2017). La riduzione delle polveri è legata principalmente agli interventi di efficientamento dei sistemi di abbattimento polveri realizzati presso la Centrale di Reftinskaya in Russia. Considerando anche la capacità gestita pari a circa 4,2 GW e la produzione gestita di 9,4 TWh3, i valori delle emissioni specifiche risultano pari a 0,73 g/kWheq per l’SO2, 0,69 g/kWheq per l’NOx e 0,16 g/kWheq per le polveri.

Enel, rispetto ai dati consuntivati nel 2010, si è posta il raggiungimento entro il 2020 di obiettivi di riduzione delle emissioni specifiche in atmosfera valutati sulla base dei risultati raggiunti, del Piano Industriale dei prossimi tre anni che vedrà un’evoluzione del mix verso le energie rinnovabili e una riduzione delle emissioni da fonte fossile, nonché dei previsti piani di installazione o di miglioramento dei sistemi di abbattimento.

Il Gruppo, inoltre, rispetto ai dati consuntivati nel 2015, si è posta ulteriori obiettivi di riduzione delle emissioni specifiche in atmosfera entro il 2030 sulla base delle migliori proiezioni oggi disponibili.

3 Capacità complessiva (consolidata e gestita): 90 GW; Produzione complessiva (consolidata e gestita): 260 TWh.

solfati, nitrati e polveri

solfati, nitrati e polveri