You are here

I temi prioritari

  • GRI
    

Nel corso del 2018, coerentemente con la metodologia adottata12, le tematiche, classificate in categorie di temi di business e governance, temi sociali e temi ambientali, sono state valutate in base alla priorità attribuita da parte degli stakeholder e dell’Azienda. Il risultato dell’analisi delle priorità viene riassunto nella cosiddetta matrice delle priorità (o matrice di materialità), in cui sono riportate le seguenti informazioni:

  • sull’asse orizzontale, la priorità che gli stakeholder, opportunamente ponderati sulla base della loro rilevanza, attribuiscono alle varie tematiche;
  • sull’asse verticale, i temi su cui Enel prevede di focalizzare i propri sforzi, con il relativo grado di priorità, anche in considerazione degli investimenti previsti, degli impegni assunti, dei potenziali impatti generati e subiti e delle tematiche incluse nel Piano Strategico di Gruppo.

La matrice complessiva del Gruppo tiene in considerazione i contributi delle principali società coinvolte nel processo, sulla base della loro rilevanza, rispetto alla tipologia di business in cui operano. La vista congiunta delle due prospettive consente di identificare i temi di maggiore importanza sia per l’Azienda sia per gli stakeholder (cosiddetti temi materiali), e di verificare inoltre il grado di “allineamento” o “disallineamento” tra aspettative esterne e rilevanza interna di tali tematiche.

I temi prioritari che emergono dall’analisi di materialità, con la descrizione della relativa motivazione e del conseguente impatto, sono i seguenti (si veda la “Nota metodologica” per l’elenco completo dei temi rilevanti).

  • Nuove tecnologie, servizi e digitalizzazione - I progressi tecnologici, in particolare nel campo della digitalizzazione e delle nuove tecnologie, stanno accelerando la trasformazione di numerosi settori. Questo contesto offre nuove opportunità di business basate sullo sviluppo di soluzioni energetiche che promuovano la sostenibilità e consentano di diversificare l’offerta di prodotti e servizi proposti dal Gruppo ai propri clienti, influendo sia sul business tradizionale sia sullo sviluppo di nuovi modelli.
    Per questo, l’innovazione (di prodotto, servizio o processo) è una priorità strategica che diventa strumento fondamentale per garantire il successo aziendale, in funzione di un ambiente sempre più competitivo ed esigente.
    Enel, come azienda leader del settore energetico, intende posizionarsi attivamente in questo nuovo contesto, investendo nell’innovazione e nello sviluppo di nuovi prodotti e servizi e promuovendo l’applicazione di nuove tecnologie nell’ambito dell’efficienza energetica, della mobilità elettrica, dello storage e di altre soluzioni energetiche sostenibili. Di conseguenza, il Gruppo ha incluso nel proprio Piano di Sostenibilità 2019-2021 azioni specifiche che promuovono la crescita e lo sviluppo in tale direzione.
  • Creazione di valore economico-finanziario - La creazione di valore economico è essenziale per garantire la sopravvivenza del Gruppo nel tempo e, quindi, la sua sostenibilità: un’azienda che crea valore economico-finanziario ha maggiore possibilità di cogliere le opportunità e affrontare le sfide che si presentano. Per tale motivo, la performance finanziaria dell’Azienda risulta tra i temi prioritari, sulla base di analisi interne ed esterne. È sempre più evidente che il Gruppo debba puntare su un modello di business sostenibile, che integri la gestione dei rischi finanziari e non finanziari, cogliendo al meglio le opportunità derivanti dalla transizione energetica.
  • Decarbonizzazione del mix energetico - La lotta contro il cambiamento climatico costituisce attualmente una delle principali sfide che le aziende devono affrontare. In particolare nel settore delle utility, ciò ha causato lo sviluppo di politiche pubbliche e normative che intendono promuovere un’economia globale low carbon, in cui l’elettrificazione della domanda energetica ricopre un ruolo fondamentale.
    Inoltre, gli investitori istituzionali prestano sempre maggiore attenzione alla gestione e ai risultati dell’Azienda in materia di cambiamento climatico. Di conseguenza, Enel, consapevole del proprio ruolo di leader della transizione energetica e delle proprie possibilità di contribuire al raggiungimento di un’economia low carbon, pone tra le proprie priorità la riduzione progressiva delle emissioni di gas a effetto serra (GHG), attraverso il crescente impulso delle energie rinnovabili e l’ottimizzazione della gestione delle tecnologie tradizionali, elementi che caratterizzano tale tematica come trasversale tra gli aspetti di business e quelli ambientali.
    Il Gruppo mira così a raggiungere il proprio impegno pubblico di decarbonizzazione del mix energetico al 2050, rispettando i target intermedi definiti nel Piano Strategico e nel Piano di Sostenibilità 2019-2021.
  • Salute e sicurezza sul lavoro - Enel considera la salute, la sicurezza e l’integrità psicofisica delle persone la propria risorsa più preziosa. Il Gruppo ha sempre posto la sicurezza al primo posto e continua a considerarla una delle priorità principali. La gestione ottimale di tale tematica ha inoltre un impatto diretto sulla performance dell’Azienda, in quanto consente di aumentare la produttività e ridurre il costo del lavoro. Allo stesso tempo, contribuisce notevolmente a generare lealtà e incrementare l’impegno dei dipendenti nei confronti del Gruppo e del lavoro che svolgono. Di conseguenza, tale tematica rappresenta una pietra miliare della sostenibilità di Enel e contribuisce all’eccellenza operativa del Gruppo: al centro della strategia relativa alla salute e alla sicurezza ci sono l’impegno costante di tutti; l’integrazione dei processi e della formazione in materia di sicurezza; il reporting e l’analisi degli incidenti e dei near miss; la rigorosa selezione e gestione degli appaltatori; i controlli di qualità continui; la condivisione di esperienze in tutto il Gruppo e il benchmark con i migliori attori internazionali.
  • Governance solida e condotta trasparente - Negli ultimi anni, le pratiche in materia di condotta etica delle società quotate sono diventate oggetto di un crescente interesse da parte dei mercati e degli enti regolatori.
    La performance del Gruppo è vincolata, tra gli altri fattori, allo stretto rispetto di leggi e princípi etici: Enel ha stabilito un insieme di regole, modelli e meccanismi di controllo attraverso cui vincola i propri dipendenti ad agire secondo princípi di integrità, sia internamente sia nell’ambito delle relazioni esterne. Come conseguenza, tale modello di condotta trasparente consente a Enel di creare fiducia nei propri stakeholder, elemento che si riflette anche nei risultati economici e che contribuisce a consolidare la posizione di leadership del Gruppo.

Matrice delle priorità 2018

12 Per ulteriori informazioni sulla metodologia dell’analisi delle priorità si rimanda alla “Nota metodologica”.